Calendario eventi

Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

Estate sotto le Stelle 2017

di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Visite : 1474

Dopo il successo delle scorse edizioni torna anche nel 2017 l'Estate sotto le Stelle al Parco Astronomico dell'Osservatorio Astronomico di Roma!!

Dal 9 giugno al 8 luglio 2017, ogni venerdì e sabato, il Parco sarà aperto al pubblico con attività per tutti e con tante novità! Spettacoli scientifici, esposizioni artistiche uniche, incontri con esperti e ricercatori. Lungo i suggestivi spazi del Parco sarà allestita una nuova esposizione scientifica con strumenti, esperimenti, video 3D; un percorso lungo il quale sarà possibile imparare a conoscere le onde gravitazionali, "vedere" i raggi cosmici, scrutare i corpi all'infrarosso e che vi accompagnerà fino ai telescopi dove potranno essere osservati gli oggetti celesti maggiormente visibili nel cielo.

Ma non finisce qui: grazie ad Officine Incisorie sarà presente la mostra "Chrono-Graphia", un'esposizione unica di artisti italiani e stranieri con stampe calcografiche e sculture realizzate appositamente per l'evento.

E ancora: proiezioni all'aperto, attività laboratoriali insieme agli amici del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) e tante altre sorprese per una nuova “Estate sotto le Stelle”!!!

PROGRAMMA:

  • ore 20:30 - ingresso (i cancelli rimarrano aperti dalle 20:30 alle 21:45)

  • ore 20:45 - apertura stand scientifici e mostra “Chrono-Graphia” (visite a cura di Officine Incisorie)

  • ore 21:30 inizio attività palco principale

  • a seguire proiezioni su maxi schermo

  • ore 21:30 - apertura telescopi (solo con meteo favorevole) - osservazione dei pianeti visibili

  • ore 23:30 chiusura telescopi e attività

Gli orari sono orientativi e potranno subire modifiche secondo affluenza e condizioni meteo

PRENOTAZIONE ONLINE OBBLIGATORIA

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE € 5,00 A PERSONA. GRATUITA' PER BAMBINI DI ETA' INFERIORE AD ANNI 5

NOTE IMPORTANTI

PER MOTIVI DI ORGANIZZAZIONE LE PRENOTAZIONI ONLINE SI CHIUDERANNO AUTOMATICAMENTE ALLE ORE 18:00 DEL GIORNO DELL'EVENTO ANCHE IN CASO DI POSTI LIBERI

    • Il contributo da diritto all'accesso al Parco ed alla partecipazione alle attività

    • Il numero di posti disponibili per ogni serata potrà subire variazione secondo le previsioni metereologiche

    • In caso di meteo sfavorevole gli incontri con i ricercatori e le proiezioni su maxi schermo si svolgeranno al coperto nella sala conferenze

    • Gli orari ed i turni previsti per le attività sono orientativi e potranno subire modifiche secondo affluenza e condizioni meteo

    • La mancata partecipazione non da diritto a rimborsi

    • Le Osservazioni ai telescopi si effettueranno solo con meteo favorevole

 

Dove siamo: Osservatorio Astronomico di Roma - Via Frascati 33, Monte Porzio Catone (Rm)

PRENOTAZIONI ONLINE

 

 

PROGRAMMA Palco Principale
Titoli in definizione
09 GIUGNO E.Dotto (INAF)

"Flipper cosmici: quando la vita ed il pericolo vengono dal cielo!"

Lo spazio vicino alla Terra e` popolato da numerosi piccoli corpi che ruotando intorno al Sole intersecano l’orbita del nostro pianeta. Gli impatti che questi oggetti hanno avuto con la Terra hanno modificato il corso della vita e ancora oggi costituiscono un potenziale pericolo per il nostro pianeta. Lo studio di questi corpi e` pero` un’opportunita` unica per svelare particolari sulla nascita del Sistema Solare e sulle condizioni che hanno portato all’innesco della vita sulla Terra.

10 GIUGNO

A. Winkler (INGV)

Laboratori ed installazioni di geomagnetismo

"Come funziona la bussola"

"Fisico, tecnologo, è responsabile del laboratorio di paleomagnetismo e magnetismo ambientale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Si occupa di ricerche nell’ambito del paleomagnetismo, dell’anisotropia magnetica e della mineralogia magnetica. Attualmente, il suo attuale principale interesse è volto allo studio dell’inquinamento atmosferico da polveri sottili con metodi magnetici, con applicazioni in contesti urbani, industriali e indoro. È inoltre impegnato in molteplici attività di didattica e di formazione sulle Scienze della Terra."

16 GIUGNO S.Ardito

"Gran Sasso e Scienza"

Il massiccio del Gran Sasso d’Italia, che si alza nel cuore dell’Appennino e dell’Abruzzo, è uno straordinario monumento di natura, dal 1995 Parco Nazionale. Ma è anche un importante luogo della scienza italiana e mondiale. E' una storia che inizia nel 1794, con la salita alla Vetta Orientale del Corno Grande da parte del giovane gentiluomo teramano Orazio Dèlfico, e che prosegue alla fine del secolo XIX quando un altro teramano, Vincenzo Cerulli, fonda alle porte della città l’Osservatorio Astronomico di Collurania. Nel 1948 nasce un altro Osservatorio Astronomico, quello di Campo Imperatore, alle dipendenze dell’Osservatorio Astronomico di Roma, questa volta in piena montagna, lontano dai centri abitati. Negli stessi anni, con i primi rilievi ai piedi delle vette del Corno Grande, iniziano a operare sul massiccio anche i glaciologi che studiano il Ghiacciaio del Calderone, l’unico dell’Appennino e il più meridionale d’Europa. Geologi, botanici e zoologi studiano regolarmente e con continuità la montagna da secoli. Il grande balzo in avanti arriva nel secondo dopoguerra. Alla fine degli anni Ottanta, negli enormi ambienti artificiali scavati accanto al Traforo della A24 Roma-L’Aquila-Teramo, nascono gli straordinari Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN, vera eccellenza della ricerca scientifica internazionale. Nel 2012, nel centro dell’Aquila, inizia la sua attività il Gran Sasso Science Institute, scuola internazionale di dottorato e centro di formazione superiore, che nel 2016, dopo quattro anni di stretta collaborazione con i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, diventa istituto autonomo.

23 GIUGNO P. Greco

"Einstein & Picasso"

Nel 1905 un giovane impegato dell'Ufficio Brevetti di Berna, Albert Einstein, 26 anni appena, pubblica due note sulla "relatività ristretta" con ciò distrugge per sempre i concetti di spazio assoluto e di tempoassoluto in fisica.
Nel 1906, un giovane pittore spagnolo che opera a Parigi, Pablo Picasso, 26 anni appena, inizia a dipingere "Le damigelle di Avignone" con cui inaugura la stagione del cubismo e distrugge per sempre i concetti di spazio assoluto e di tempo assoluto nelle arti figurative.
C'è una singolare coincidenza cronologica, tra questi due eventi. Frutto del caso, di un generico spirito dei tempi o di qualche nascosta causa comune?

24 GIUGNO

F. D'Alessio

& EyP staff

evento particolarmente indicato per famiglie con bambini

"Mega Razzetti - Verso l'infinito ed oltre Summer Edition"

Versione estiva dell'ever green "Verso l'infinito ed oltre". Impariamo a conoscere le missioni spaziali ed i razzi; costruiamo tutti il nostro speciale razzo ad acqua e poi....LANCIOOO!!!!!! In compagnia dello staff faremo volare davvero i nostri razzi.

1 LUGLIO F.Vitali

"Occhi su Saturno"

8 LUGLIO

Bongiorno 

Di Criscienzo

Piranomonte & Friends

"Dancing Universe"

Su un palco si alternano una ballerina (Francesca Schipani), un pianista (Arturo Stalteri), un narratore (Roberto Bragalone), una body painter (Maria Cristina Recupero) e le voci di tre scienziate (Angela Bongiorno, Marcella Di Criscienzo e Silvia Piranomonte) impegnate ogni giorno a ricercare di sé e dell’universo che le circonda. La ballerina, danzando sulle note del pianista, intraprende un viaggio che, a partire dalla sua stanza, la porterà a scoprire la sua storia, il suo talento e la sua energia. In una amalgama speciale di sensazioni, la scienza dei corpi celesti le svelerà quanto quei punti in cielo siano tanto simili al suo sentire. I pianeti extra-solari le mostreranno la sua storia, rivivrà la sensazione di casa da cui fino ad allora era dipesa e comprenderà il suo inizio. Viaggerà nel cosmo e le galassie danzanti narreranno l’incontro di lei con il suo alter ego e la fusione di se stessa con la sua passione. Completata dall’incontro, dalla nascita di quella nuova entità, tornerà matura nella sua stanza. Tutto le apparirà identico all’inizio, eppure l’eco delle onde gravitazionali generate dalla sua nuova nascita daranno al pianista quel quid, quella cosa essenziale, per suonare una musica nuova e faranno scattare qualcosa di nuovo in lei, rendendola uguale ma nuova.

Luogo : Oss. Astronomico di Roma - Monte Porzio Catone

indietro

JEvents v2.0.11 Stable   Copyright © 2006-2011